Seleziona una pagina

ARCHITETTURA ALBERGHIERA

Hotel Torre Salinas

Albergo situato sulla costa sud orientale dell’isola di Sardegna, nel comune di Muravera provincia di Cagliari. La struttura è frutto di un lavoro di trasformazione di una vecchia colonia per bambini ubicata sul mare e divenuta un Hotel a 4 stelle Superior.

Dettagli

Progetto architettonico
Studio Statuti

Luogo
Torre Salinas Muravera – Cagliari

Periodo costruzione
2008- 2015

Committente
Turieco srl

Superficie territoriale
mq. 4.800 circa – mc 22.753

Stanze
105

Info Progetto

L’immobile oggetto dell’intervento è stato edificato all’interno dell’area di interesse paesaggistico definita territori costieri dal “codice dei beni culturali e del paesaggio”, ovvero aree comprese in una fascia della profondità di 300 metri dalla linea di battigia. Il progetto ha mantenuto i volumi dell’edificio prevedendo la ristrutturazione di due fabbricati indipendenti esistenti. L’edificio principale forma una U con un cortile interno prospiciente la spiaggia, nel lato opposto accesso principale e carrabile. Il piano terra ha una superficie di 1200 mq ove sono ubicati oltre l’ingresso e reception anche gli uffici amministrativi, le scale di accesso ai piani superiori, locale bar, la sala ristorazione e le cucine, il centro fitness e benessere, la sala congressi. Il primo e secondo piano sviluppano una superficie di altri 1200 mq e contengono stanze doppie e singole per un totale di n° 105. Nel progetto di trasformazione si è cercato di ridurre l’impatto costruttivo scegliendo linee pulite di architettura contemporanea , materiali biocompatibili come il legno, utilizzo di pietre naturali locali, impianti tecnici con sistemi di fonti rinnovabili per permettere alla costruzione di fondersi quanto più possibile in questo territorio inviolato e naturale. Nell’ambito del progetto è stata anche riprogettata la sistemazione dell’area esterna e la riqualificazione delle specie arboree: gli interventi sul verde sono stati eseguiti sostituendo le piante ammalorate, con l’inserimento di nuove essenze in linea con la vegetazione tipica autoctona, quali mirto, ginestra, olivo, corbezzolo. Tutti gli interventi ammissibili sono stati pertanto finalizzati alla riqualificazione e adeguamento alle norme dell’insediamento esistente con la dotazione dei servizi necessari, la realizzazione o l’adeguamento delle opere di urbanizzazione, l’integrazione dei volumi tecnici necessari per la riconversione in struttura ricettivo alberghiera.

Raccontaci il tuo progetto

Scrivici per avere un preventivo senza impegno sul tuo progetto.